Tema/i | anticapitalismo / antiglobalizzazione | spazi liberati | repressione : Di come ARTE viene usato per procacciar voti al PD
  19-04-2015 14:42
Autore : giripongo
 
 
  Parodi Franco impiegato ARTE, si dedica a controllare gli alloggi della "ditta" a Begato. Chiudendo un occhio e aprendo la tasca concede chiavi e occupazioni alloggi facendo finta di non vedere. Così per chi è disponibile a versare la stecca l'alloggio compare. Addirittura con un piccolo extra si concede un balzo in graduatoria per sopravanzare gli altri aggiudicatari e ottenerlo legalmente.  
     
  Delle cene "eleganti" di metà marzo presso la Trattoria "Agnese" in Via Giro del Vento abbiamo già parlato la scorsa volta. Abbiamo detto pure chi vi ha partecipato, ovverossia: svariati personaggi legati alle case popolari e all'emergenza abitativa: l'assessore UDC Boitano, il DG di ARTE Còtena, il factotum Parodi Franco gestore degli alloggi ARTE di Begato, con la partecipazione di Rocco Franconeri, Rappresentante del Comitato inquilini di Begato.
Oggi ci dedicheremo ad approfondire il personaggio di Parodi Franco. Egli nasce come attivista PD. Diviene sindaco di Mignanego, e in ARTE diventa presto un intoccabile. Protetto dal benevolente sguardo di Augusti e Oberti.
Il nostro si dedica a controllare gli alloggi della "ditta" a Begato. Ben presto ravvisa in questa attività la possibilità di racimolare qualche extra. Allora chiudendo un occhio e aprendo la tasca, verso chi lo richiede, concede chiavi e occupazioni alloggi facendo finta di non vederli. Così per chi è disponibile l'alloggio compare. Addirittura con un piccolo extra si concedono pure balzi in graduatoria per sopravanzare altri aggiudicatari. E' il caso di un oscuro figuro, già segnalato epr comportamenti violenti e aggressivi nei confronti del vicinato: il Signor Tanzi, al quale invece di revocargli l'alloggio come prevede il regolamento per comportamenti penalmente rilevanti, gli viene concesso un alloggio a sant'Eusebio, per gentile concessione del nostro eroe (Parodi Franco) il quale intercede presso l'Ufficio Case del COmune in suo favore. Probabilmente anche perchè il Signor Tanzi aiuta il Parodi nell'attuare le occupazioni delle case coprendolo. Siccome questo modo di arrotondare lo stipendio non è sufficiente (si parla di cifre che vanno da 500 a 1000 € a botta almeno, il nostro eroe trova pure il modo di diventare Amministratore condominale per conto di un "amico" non possedendo alcun titolo in merito. Ovviamente in tutte queste attività è stato sempre coperto dai suoi superiori: Augusti, Gallo, Oberti, i quali lo trattano con deferenza e soggezione... (?). Adesso il nostro è in piena attività per le prossime competizioni elettorali. Lui assieme a tanti altri come Lui assicureranno la successione in regione come deve essere; col gradimento e l'approvazione di Autorità Portuale, Curia, famiglie bene di Genova. Insomma la solita sbobba ! il resto...seguirà alla prossima puntata.
 
     
   
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email