Tema/i | repressione : lezioni di giustizia, caselli insegna
  01-02-2012 15:24
Autore : amis di barbis
 
 
  sulla contestazione al caselli presso la USI  
     
  La sera del 31 gennaio il procuratore italiano Caselli era ospite all'Università della Svizzera Italiana di Lugano per un convegno su “politica e giustizia”. Una delegazione di no tav ticinesi si è recata al dibattito per informare la platea di cosa il Caselli intende per rapporto tra politica e giustizia: incarcerazione del dissenso, criminalizzazione della protesta, difesa degli intrecci mafia-imprese-partiti che stanno alla base del progetto alta velocità ferroviaria Torino-Lyon.
Ma non ve n'è stato tempo, né modo, né bisogno di farlo: non appena i no tav hanno iniziato a spiegare le loro ragioni con un intervento, mentre esponevano degli striscioni e volantinavo, alcuni agenti senza divisa hanno aggredito i no tav con calci e pugni. Sono poi intervenuti agenti di polizia che, come marionette in una commedia, aspettavano dietro un paravento: peccato che calci, pugni, spray urticanti, spintoni, minacce e insulti fossero veri! Tra gli sguardi allibiti della platea e il plauso di Caselli, è stato a tutti chiaro quale sia la “giustizia” di cui il procuratore parla.
Questo Re Mida delle procure tramuta in crimine tutto ciò che tocca: molto abituato a comandare e poco ad essere contestato, risponde col manganello a chi grida “il Re è nudo!”.
Grazie Caselli, più chiaro non potevi essere!
L'abbiamo visto:
Giustizia per te è zittire il dissenso col manganello e col carcere, criminale è difendersene.
Giustizia per te è devastare una valle per interessi speculativi, criminale è proteggerla.
Giustizia per te è avvelenare la popolazione con scavi contaminati, criminale è impedirlo.
Giustizia per te è mandare l'esercito contro i civili, criminale è cercare di scacciarlo.
Giustizia per te è imporre la volontà dei politici contro la popolazione, criminale è decidere autonomamente delle proprio futuro.

Grazie Caselli per esser stato chiaro e aver portato l'esempio di cosa succede in Valsusa....CHE LEZIONE DI GIUSTIZIA!
 
     
   
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email