Tema/i | antifascismo | guerra | repressione : [Gaza] Contro il terrorismo di Israele
  04-01-2009 00:06
Autore : antimperialisti
 
 
  SOLIDARIETÀ ALL’EROICA RESISTENZA PALESTINESE  
     
  CONTRO IL TERRORISMO D’ISRAELE, SOLIDARIETÀ ALL’EROICA RESISTENZA PALESTINESE





IL FATTO

Mentre leggete questo volantino le vittime palestinesi dell’ultima aggressione terroristica da parte dello stato israeliano superano quota 400 morti e circa 2000 feriti tra uomini, donne, vecchi e bambini. Il vile bombardamento sionista, che sta bersagliando l’inerme popolazione civile palestinese, non ha nulla da invidiare alle rappresaglie naziste.
Alle 11.30 di sabato 27 dicembre, mentre i bambini uscivano da scuola, elicotteri ed aerei F.16 israeliani hanno cominciato a sganciare bombe sulla Striscia di Gaza.


LO STATO TERRORISTA D’ISRAELE

Israele è uno stato teocratico, razzista, terrorista avamposto dell’imperialismo USA in medioriente contro le masse popolari arabe. La sua stessa esistenza è una violazione della libertà dei popoli arabi ed in particolare del popolo palestinese. Israele è uno stato pericoloso al servizio degli USA. Dotato degli armamenti tecnologicamente più avanzati, appoggiato politicamente e foraggiato economicamente e militarmente da USA ed Europa, si regge in piedi con la guerra ed il terrore.
Con la nascita dello stato d’Israele, nel quadro dei progetti coloniali europei, una grave sciagura si abbatte sul popolo palestinese, il quale viene spossessato del territorio che abita, sottoposto a torture, bombardamenti, sfruttamento, apartheid, cancellazione della memoria storica e infinite altre umiliazioni.
A 60 anni dalla sua nascita, il tritacarne dello stato israeliano non ha mai smesso di funzionare in Palestina.
Sionismo e nazismo sono la stessa cosa. La copertura ideologica della difesa degli ebrei da secoli di discriminazioni non deve confondere le masse popolari di ogni nazione riguardo all’atteggiamento da assumere verso questa particolare espressione dell’imperialismo. La lotta degli ebrei contro l’antisemitismo può procedere solo di pari passo con la difesa dei diritti del popolo palestinese e di tutti i popoli oppressi dall’imperialismo. Chi si schiera con l’imperialismo è nemico dichiarato delle masse popolari di tutti i paesi. Il sionismo divide le masse popolari. Gli ebrei non abbocchino all’amo del sionismo!


LE RESPONSABILITA’ DELL’IMPERIALISMO USA ED EUROPEO

Il 10 dicembre scorso, con tonnellate di ipocrisia e pompose cerimonie, USA ed Europa hanno celebrato il 60°anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Così si consuma questo puro spettacolo dell’assurdo! Mentre le strade del mondo grondano di sangue e infuria l’odio imperialista verso le masse popolari, la lercia borghesia alza il calice recitando il primo principio della Dichiarazione: «Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti».
Finché l’imperialismo resterà in piedi, ogni dichiarazione o trattato internazionale che prometta rispetto per i diritti umani sarà fumo della borghesia negli occhi delle masse oppresse. Alla faccia dei diritti umani, Israele, il feroce sterminatore di palestinesi, ha sempre goduto della copertura silenziosa di Usa, Europa e Vaticano.


LA MENZOGNA DI STATO

Le masse popolari devono rifiutare le menzogne di stato che giustificano l’aggressione israeliana. Ogni oppresso ha il diritto di liberarsi. Sosteniamo il diritto dei palestinesi alla resistenza armata contro l’oppressore sionista!
I lavoratori ed i disoccupati non devono concedere nessuna fiducia all’informazione della borghesia. Dubitiamo per principio di tutto ciò che il padrone ci racconta! Inquiniamo col sospetto ogni sua dichiarazione! Ci propinano bugie mostruose per coprire i loro comportamenti mostruosi. Mentre si alleano con governanti criminali che massacrano i bambini, mentre muoiono di lavoro centinaia di operai, ci parlano in tv di funghi alla trasteverina.
La borghesia non ha nessun titolo per parlare di diritti umani e di democrazia alle masse popolari.
La storia conferma che la menzogna dell’oppressore prima o poi viene a galla. Non basta cambiare la faccia di un presidente affinché questo non succeda.
Con la loro resistenza i popoli e le classi sfruttate stanno presentando il conto all’imperialismo.


IL “NOSTRO” GOVERNO

Il governo Berlusconi e Ratzinger appoggiano apertamente la pulizia etnica dello stato terrorista d’Israele. Si fingono commossi e inscenano preghiere per la fine dei bombardamenti, ma hanno le mani sporche di sangue.
La finta opposizione di centro“sinistra” è complice del governo ed anch’essa amica di Israele.


E NOI?

Chiediamoci che cosa possiamo fare!
Le “sventure” dei palestinesi sono legate a quelle dei lavoratori italiani e di tutto il mondo. Rifiutiamo l’Ipocrisia dell’atmosfera natalizia tutta pace e bontà. La Palestina armoniosa del presepe è falsa. Esiste il male e si chiama imperialismo. Tutti i nostri politici borghesi ne sono a vari livelli servi. E’ un grande sistema di sfruttamento, guerra e menzogne.
L’informazione borghese vuole impedirci di sentire il fragore delle bombe che uccidono i popoli e di solidarizzare con essi. Ma la puzza di merda della borghesia si sente lo stesso, eccome! Un pugno di affaristi assetati di guadagni affogano nella crisi un’intera società. Sguazzano come maiali nella corruzione e, mentre fingono di contrapporsi, si accordano per mangiare nello stesso piatto. Sfruttano, imbrogliano, ci degradano moralmente, inquinano il nostro ambiente, erodono i diritti conquistati dalle masse giorno dopo giorno e per il nostro futuro hanno solo due parole: disoccupazione e guerra.
Neghiamo qualsiasi credibilità a questi porci borghesi! Non rechiamoci come pecore a votarli! Sbalziamo da cavallo questi cialtroni! Lottiamo contro il governo Berlusconi, la borghesia di destra e quella di centrosinistra! Sono nostri nemici e nemici delle nostre sorelle e dei nostri fratelli palestinesi. Lottiamo per il socialismo fino al comunismo!



- Denunciamo ogni tipo di collaborazione tra il governo imperialista Berlusconi e lo stato terrorista d’Israele. Non un soldo né un’arma al sionismo!

- Sosteniamo il diritto alla resistenza armata dei palestinesi!

- Sosteniamo la lotta per la distruzione dello stato terrorista, teocratico, razzista, imperialista d’Israele, rovina dei popoli arabi. Disarmiamo il mostro!

- Sosteniamo la lotta per l’edificazione di un unico stato laico di Palestina “Dal fiume al mare”!

- Palestina libera! Palestina rossa!

- Denunciamo il collaborazionismo con Israele di Abu Mazen, Presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese!

- Il governo palestinese di Hamas è legittimo!

- Contro l’imperialismo Usa (bianco, nero o a pallini) ed europeo!

- Contro l’imperialismo Italiano!

- Contro il PD e tutta la finta opposizione di centro sinistra!

- Per la costruzione di un vero partito comunista rivoluzionario!




Comitato di solidarietà alla resistenza irachena e palestinese – Palermo
 
     
   
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email
  Tanto eroica non è la resistenza dei palestinesi 2009-01-04 20:58  
È piuttosto una emergenza imposta da Israele, non scelta dai Palestinesi. La reazione dei palestinesi con i loro missili inefficaci, con il loro religiosismo e la tendenza di cercare aiuto dalla destra in Europa sono fatti tragici però tuttaltro di eroici.
gli antiimperialisti devono imparare qualcosa
  la volontà dei palestinesi 2009-01-23 18:28  
Condivido il documento contro lo stato terrorista di Israele, mentre considero offuscato dall'informazione di regime e dalla propaganda di guerra sionista il commento di cui sopra.

Chi si rappresenta il popolo palestinese a mo' dei tg nostrani, come inermi apolitici civili pilotati da pochi fanatici religiosi, non ha compreso niente della questione israelo-palestinese.
Provi a rovesciare il quadro. Il popolo palestinese HA SCELTO la tendenza politica oggi più radicale contro il nemico israeliano.
Di fronte ad embargo, bombardamenti e invasioni di terra il popolo palestinese ha scelto e come, HA SCELTO DI RESISTERE. Questa reazione non è scontata, i palestinesi potevano rivoltarsi contro il proprio governo, potevano dividersi, potevano cedere alle pressioni imperialiste ma non lo hanno fatto. Tutto questo è eroismo. Non si adattino i concetti delle guerre simmetriche ad un contesto come questo. Qui eroismo è resistenza!
partigiana
  i palestinesi hanno scelto la resistenza! 2009-01-23 18:33  
Condivido il documento contro lo stato terrorista di Israele, mentre considero offuscato dall'informazione di regime e dalla propaganda di guerra sionista il commento di cui sopra.

Chi si rappresenta il popolo palestinese a mo' dei tg nostrani, come inermi apolitici civili pilotati da pochi fanatici religiosi, non ha compreso niente della questione israelo-palestinese.
Provi a rovesciare il quadro. Il popolo palestinese HA SCELTO la tendenza politica oggi più radicale contro il nemico israeliano.
Di fronte ad embargo, bombardamenti e invasioni di terra il popolo palestinese ha scelto e come, HA SCELTO DI RESISTERE. Questa reazione non è scontata, i palestinesi potevano rivoltarsi contro il proprio governo, potevano dividersi, potevano cedere alle pressioni imperialiste ma non lo hanno fatto. Tutto questo è eroismo. Non si adattino i concetti delle guerre simmetriche ad un contesto come questo. Qui eroismo è resistenza!
partigiana