Tema/i | repressione : Grecia: Scontri con la polizia, ucciso un 15enne.
  07-12-2008 14:14
Autore : koitos
 
 
  ATENE - L'uccisione di un giovane da parte della polizia ad Atene durante scontri provocati ieri sera da gruppi anarchici, ha causato mobilitazioni e altri scontri, che continuano stamane, nella capitale e nella seconda città della Grecia, Salonicco, nonché al nord a Ioannina e Komotini. Il ministro dell'interno Prokopis Pavlopoulos e il sottosegretario con la delega alla polizia hanno offerto le dimissioni, che sono però state respinte, riferiscono stamane i media.  
     
 
I responsabili dell'incidente e il loro comandante sono stati sospesi mentre il governo ha promesso un'indagine approfondita. Pavlopoulos si è scusato per quanto avvenuto. Ad Atene, secondo la tv sono state stamane lanciate bombe incendiarie contro una banca e ci sono nuovi incidenti con la polizia. Studenti hanno occupato per protesta il Politecnico ed altri atenei di Atene. Dimostrazioni sono state inscenate ieri sera anche a Hania, sull'isola di Creta.

Il giovane, di 15 anni, è stato colpito al torace da un proiettile mentre, secondo fonti ufficiali, attaccava insieme ad un gruppo di compagni un'auto di pattuglia con bastoni e bombe incendiarie in mezzo a violenti scontri nel quartiere di Exarchia, ad Atene, roccaforte del movimento anarchico e dove gli incidenti sono quasi all'ordine del giorno.
 
     
 
> 1
1
> 2
2
> 3
3
> 4
4
 
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email
  AGGIORNAMENTO ANSA 2008-12-07 17:53  
GRECIA: MORTE GIOVANE, AGENTE ACCUSATO DI OMICIDIO

ATENE - L'agente che ha sparato, uccidendolo, contro il giovane radicale ieri sera ad Atene e' stato arrestato e accusato di omicidio volontario.

Anche l'altro agente che si trovava con lui e' stato arrestato per complicita' in omicidio. Il procuratore ha preso tali decisioni, riferiscono i media, sulla base delle testimonianze mentre sono ancora pendenti l'autopsia e l'esame balistico. L'agente che ha sparato aveva affermato di aver esploso due colpi in aria e uno a terra il quale sarebbe rimbalzato e avrebbe colpito il giovane al torace, uccidendolo
ANDREA