Tema/i | guerra | repressione : Foto azione di disturbo parata militare - Lugano
  25-11-2007 22:41
Autore : leo
: http://
 
 
  Oggi, 25 novembre, nell'ambito delle iniziative antimilitariste organizzate dal CPE in opposizione alle "giornate dell'esercito" hanno avuto luogo alcune azioni di disturbo e di contro informazione.
In tarda mattinata è stato allestito in Piazza Cioccaro un presidio con musica, pranzo popolare e diverso materiale informativo.

Nel pomeriggio il collettivo dei clown army ha fatto incursione all'interno della parata militare che si stava svolgendo sul lungo lago proponendo delle simpatice ed innocue performance contro l'esercito. Questa azione è stata repressa dalla polizia che intervenuta in forze ha messo in stato di fermo e portato in centrale 11 clown. Durante questo intervento era ben visibile il nervosismo della polizia che in modo minaccioso ha perfino cacciato un operatore della RTSI che stava riprendendo il fermo dei clown.

I manifestanti e gli antimilitaristi presenti si sono quindi diretti presso la centrale di polizia per richiedere la liberazione dei clown fermati.
Dopo alcune ore e dopo essere stati identificati, tutti e 11 i clown sono stati rilasciati.

Mentre le persone che si erano radunate davanti alla centrale di polizia si stavano tranquillamente allontanando, in modo assurdo e del tutto immotivato, la polizia in tenuta antisommossa, con manganelli e spray orticanti ha caricato senza nessun preavviso i clown e i manifestanti ancora presenti, tra i quali pure donne, bambini e semplici curiosi.

Durante la carica sono stati nuovamente fermati alcuni clown e manifestanti che sono stati trascinati in modo bruto all'interno della centrale di polizia. La situazione è poi tornata abbastanza tranquilla solo grazie al buon senso dei manifestanti che non hanno reagito alle provocazioni della polizia e che si sono successivamente allontanati.
 
     
  Foto azione di disturbo durante la parata militare  
     
 
> presidio
presidio
> clown army
clown army
> clown army e sbirri
clown army e sbirri
> clown army e sbirri 2
clown army e sbirri 2
> clown army e sbirri 3
clown army e sbirri 3
> fermi
fermi
> fermi 2
fermi 2
> clown
clown
> sbirri
sbirri
 
  > Commenta questo articolo  
> Versione originale (italiano) | deutsch
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email
  Hanno fatto bene 2007-11-28 12:32  
E' come parlare ad un bimbo. quante volte le nostri madri ci hanno detto "non fare questo, perché......." sono andati a rompere le scatole e hanno fatto bene a dargliele. Se fosse per me gliene avrei date molto di piu'. sono anch'io un ragazzo con una mente aperta a tutto, ma non capisco perché sta gente deve sempre aver qualcosa da dire. siete contro l'esercito? bene, ti tieni il tuo pensiero e te ne stai a casa. ho visto le foto degli "orrori della Guerra", mi sa tanto di ignoranza pura. quanti militi del nostro esercito hanno compiuto tali gesti?? vi ricordo che il nostro non é un esercito che uccide, ma bensì promuove la pace.
Finisco dicendo che vorrei vedere qualunque di voi essere insultato o preso come bersaglio, e poi non fare niente. Se fossi un agente di polizia avrei fatto lo stesso!

Valentino
  x Valentino 2007-11-29 12:43  
Vorrei proprio capire il tuo concetto di pace che dev'essere promosso con l'uso delle armi e della forza.
inoltre secondo me, uno sbirro non dovrebbe mai reagire a provocazioni, essendo il suo compito quello di "assicurare e salvaguardare la sicurezza" dei cittadini. non certo quello di mandarli all'ospedale. se però tu ad ogni provocazione gogliardica reagisci con la violenza, beh... allora capisco il perché di certi tuoi stupidi commenti e spero non ti venga mai in mente d'entrare in polizia
Nick
  risposta nick 2007-11-29 16:54  
la promozione della pace da parte del nostro esercito non viene istituita con le armi, ma ben si con le mani dei nostri militi, basta prendere come esempio la Swisscoy, che é attiva in Kosovo ricostruendo le varie distruzioni che hanno origine dalla LORO guerra. ci si potrebbe anche soffermare anche sul esempio dell'aiuto che i nostri militi hanno dato in Algeria. visto che tu sei còsì colto, vorrei che mi illuminassi sulle barbarie, non della guerra o degli eserciti, ma sul nostro esercito. dai fammi vedere qualche cosa che sottolinei che il nostro esercito é un esercito di distruzione e che spegne vite umane.
inoltre ricordo che si, é vero il poliziotto (e non sbirro) non dovrebbe cedere le provocazioni, ma non bisogna dimenticare, che sotto la divisa c'é sempre una creatura viva e vorrei vedere te, se vi fosse qualcune che verbalmente o con oggetti ti attacca e tu rimani impassibile.
il manifestare non é sbagliato, rompere i coglioni come quei clown del cazzo si.
valentino
  ricerca 2007-12-03 22:16  
x valentino:
prova a controllare un paio di dati in più riguardo alle violenze militari,senza che io specifichi alcun luogo in particolare(non penso ve ne sia qualcuno di maggiore o minore d'importanza rispetto ad altri);magari ti si risveglia nella mente un concetto più aperto e civile di "pace".
al
  Piccoli clown ma grandi idee 2007-12-04 09:49  
Sono anarchico e per questo anche antimilitarista. Ho visto le scene fotografate e non posso non esprimere la mia più totale e incondizionata solidarietà a quelle ragazze e quei ragazzi che, con ironia e tanta forza interiore, hanno saèuto esèprimere l'odio verso la guerra e chi se ne fa promotore, fiancheggiatore, ed esecutore.
Oggi viviamo in una realtà dove le cose serie ce le dicono i comici.
Oggi viviamo in una società in cui ho segui il gregge, dal grande fratello, alla fattoria, all'isola dei famosi, al massacro degli iracheni, è tutta una fiction, è tutto quanto fa spettacolo.
Si arrogano il diritto di portare la pace, ma purtroppo esagerano, per cui interi popoli sono consegnati alla pace eterna.
Ma in fondo a noi cosa può fregare, anche se il petrolio arriva a 100$ il barile, anche se il pianeta è ormai al punto di non ritorno. Anche se la madre degli stupidi non ha mai abortito non è che dobbiamo per forza mandar giù tutto quello che ci dicono.
Cosa hanno fatto questi nostri Compagni in fin dei conti hanno usato l'unica arma che il potere non riesce a controllare: l'ironia.
E allora come si diceva un po di anni fa:" una risatà vi seppellirà".
Ed io francamente preferisco unirmi al coro di risate piuttosto che a sorbirmi le cazzate del potere e dei suoi servi-schiavi.
Ciao a tutti e un forte abbraccio alle Compagne/i feriti, fermati arrestati o comunque in qualche modo repressi.
W l'Anarchia
Giovanni
Giovanni
  Violenza invece che dialogo 2007-12-05 00:31  
Sono stato in Australia per 6 mesi, non ho mai visto qualcuno alzare le mani. Qua invece ce la vendete come una necessità.
Mi rattrista non aver visto un video dove la polizia comunica, avanza pacificamente ma usa violenza, allo stesso modo come farebbe un gruppo di persone che si lanciano con odio su qc.

Leggevo in un articolo correlato la spesa di Lugano per le forze antisommossa di una recente manifestazione. Poverini! A mio avviso spendete più in buonsenso e tolleranza invece di fare gli snob indignati per la serie "abbiamo dovuto mobilitare un'esercito di poliziotti per farvi stare zitti". Provate ad instaurare un dialogo, sarà un passo avanti per il Ticino scoprire che cercate dialogo e comunicazione invece che semplice repressione.

Pace
Jonathan
Jonathan
  x Al 2007-12-06 16:56  
non capite un cazzo.. il nostro esercito quanti morti a provocato??? quanti paesi sono stati depredati dal nostro esercito??

rispondetemi a questo..
valentino
  valentino: i morti dell'esercito e delle armi svizzere 2007-12-08 15:07  
è vero che l'esercito svizzero ha sparato più che altro sui propri cittadini, in occasione di scioperi e manifestazioni antifasciste. I morti sono stati "solo" alcune decine.

Poi, tra le vittime delle armi militari bisognerebbe anche contare tutte le persone uccise in Svizzera con le armi di servizio (suicidi, mogli, vicini di casa, ragazze sedute alla fermata dell'autobus, ...) Pare che sono circa 300 all'anno, ma il dipartimento federale della difesa e della protezione della popolazione non si preoccupa di raccogliere informazioni e di stilare statistiche al riguardo.

Purtroppo, questo stesso dipartimento federale, che si occupa anche di promuovere la pace all'estero con mezzi militari, non si preoccupa minimamente di sapere quanti morti fanno le armi svizzere vendute all'estero.

Come a Valentino, interesserebbe anche a me sapere ad esempio, quante persone sono state uccise utilizzando i Pilatus. Quanti sono i villaggi indigeni distrutti dai Pilatus dell'aviazione guatemalteca negli anni 80? Quanti morti nel 1988 a Halabja, nel Kurdistan iracheno, asfissiate dai gas lanciati dai Pilatus venduti a Saddam Hussein? quanti indios uccisi con i Pilatus dell'aviazione messicana in Chiapas nel 1994?
tobia
  per tobia 2007-12-08 18:45  
mi scuso per la mia ignoranza sul fattore storia.. desideravo solo dirti che non é il fucile o la pistola, ma la persona che uccide.. sono dell'avviso che se una persona vuole uccidere, uccide con la cosa che trova, l'arma personale (Fass) é solo un capo espiatorio.. é solo che l'arma fa piu' scalpore..

sulla questione dei pilatus, é un commercio (sbagliato, ma un commercio), ale la regola di prima.. vi é sempre un uomo che lo guida e che uccide..

ultimamente ti faccio notare che la svizzera ha bloccato la vendita di obici.. quindi guarderei con altro occhio certe cose..

per me si puo' abolire pure domani l'esercito.. se succederà come in passato una catastrofe (é solo un esempio) vedremo di far capo ai clown..

valentino