Senza Voce, Pedrazzini e "Il Quotidiano"
  07-06-2004 23:37
Autore : dada
 
 
  Alcune riflessioni sui Senza Voce e le parole del ministro di giustizia e polizia di questa sera a "il Quotidiano"  
     
 
Questa sera a "Il Quotidiano" (TSI.) Il capo dipartimento giustizia e polizia, signor Pedrazzini ha risposto ad alcune domande sulla conferenza che il MdSV aveva tenuto nel primo pomeriggio di oggi.

Alla domanda sul perché: "ad una domanda politica si sia risposto con la polizia".

Il ministro ha risposto che "il periodo in cui le autodenunce furono consegnate era particolare". Inquietante, cosa significa "particolare" ? magari che la situazione dei sans papier in Ticino oggi si sia risolta?
non mi sembra il caso anzi, è in aumento, anche grazie alle nuove disposizioni sull'asilo, per non dimenticare il crescente aumento di persone che dormono nei bagni pubblici e nelle stazioni.
Ma allora cosa voleva dire con "era particolare"?

E non è finita alla domanda diretta sulla questione sans papier il Pedrazzini risponde: "intanto bisogna distinguere i sans papier dal movimento dei sans papier"

Certo, infatti i sans papier non possono far sentire la propria voce. Se solo ci provano perdono il lavoro o peggio vengono espulsi. Invece il MdSV che per fortuna la voce c'è l'ha viene criminalizzato. Che sia un modo per marginalizzare una delle poche voci che si ricordano ancora dell'esistenza della dichiarazione dei diritti dell'Uomo?

Continua...?

 
     
   
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email