Startseite | Gemeinsame Startseite | Publizieren! | Feature Archiv | Newswire Archiv | Trasharchiv


Über Indymedia.ch/de
Indymedia-Café
Editorial Policy / Moderationskriterien
Über Sprache sprechen - Sexismus in der Sprache
Wie kann ich auf Indymedia.ch publizieren / Allgemeines zu Medienaktivismus
Kontakt
Wiki
Mailingliste
Medienaktivismus
Gedanken zu Provos & Fakes
Links









 
www.indymedia.org

Projekte
print
radio
satellite tv
video

Afrika
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
kenya
nigeria
south africa

Kanada
london, ontario
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor

Ostasien
burma
jakarta
japan
korea
manila
qc
saint-petersburg

Europa
abruzzo
alacant
andorra
antwerpen
armenia
athens
österreich
barcelona
belarus
belgium
belgrade
bristol
brussels
bulgaria
kalabrien
croatia
cyprus
emilia-romagna
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
deutschland
grenoble
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
liguria
lille
linksunten
lombardia
london
madrid
malta
marseille
nantes
napoli
netherlands
nice
northern england
norway
nottingham
oost-vlaanderen
paris/île-de-france
patras
piemonte
poland
portugal
roma
romania
russia
sardinien
schottland
sverige
switzerland
thorn
toscana
toulouse
ukraine
großbritannien
valencia

Lateinamerika
argentina
bolivia
chiapas
chile
chile sur
brasilien
sucre
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
santiago
tijuana
uruguay
valparaiso
venezuela

Ozeanien
aotearoa
brisbane
burma
darwin
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

Südasien
india
mumbai

Vereinigte Staaten
arizona
arkansas
asheville
atlanta
austin
austin
baltimore
big muddy
binghamton
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
columbus
dc
hawaii
houston
hudson mohawk
kansas city
la
madison
maine
miami
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
saint louis
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa barbara
santa cruz, ca
sarasota
seattle
tampa bay
tennessee
united states
urbana-champaign
vermont
western mass
worcester

Westasien
armenia
beirut
israel
palestine

Themen
biotech

Intern
fbi/legal updates
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
 
 :: benradio blackout buffet, dibattito, presentazione libro ::
 Themen | Repression/Knast 21-01-2014 23:09
AutorIn : RADIO BLACKOUT
Venerdì 31 gennaio 2014

Radio Black Out, Via Cecchi 21/a TORINO

"GABBIE E PRIGIONIERI: un incontro dedicato alle analogie tra
prigionie umane e di altri animali"

dalle ore 19: Buffet e proiezioni

dalle ore 20.30: Presentazione del libro "Crimini in tempo di pace"
con uno degli autori, Massimo Filippi

 http://www.eleuthera.it/scheda_libro.php?idlib=329

e accenni a "Liberazioni" rivista periodica di
critica antispecista da parte della stessa redazione.


Dibattito e distro materiale di Oltre la specie.

A seguire djset trashblock & post-punk crew.

BENEFIT RADIO BLACKOUT

 http://radioblackout.org/



giralo agli amici di facebook
 https://www.facebook.com/events/129791287194397/?previousaction=join&ref_newsfeed_story_type=regular&source=1
"Crimini in tempo di pace - la questione animale e l'ideologia del
dominio" (Eleuthera 2013) di Massimo Filippi e Fillippo Trasatti.

Un viaggio di denuncia e riflessione filosofica tra le indissolubili e
molteplici connessioni che intercorrono nelle forme di oppressione e
sfruttamento dell'animale umano e non.

"...il carcere è strettamente legato all'idea e alla prassi
dell'addomesticamento animale"

"...il capitalismo è un'immensa opera di spiritualizzazione della gabbia
tramite la presa di potere assoluto sui corpi, sulla loro biologia e
animalità. La gabbia è il luogo dove si realizza un complesso intreccio
tra dentro e fuori, tra inclusione e esclusione, tra visibile e
invisibile che dà forma alla reclusione, la quale pur modificando le
proprie caratteristiche esteriori a seconda della specie di appartenenza
del fuori-legge, che di volta in volta si trova a dover addomesticare,
non prevede certo, nel suo meccanismo più intimo, alcuna forma di
preclusione di specie..."

"...Per queste ragioni, il carcere, al pari di altre istituzioni di
disciplinamento (i conventi, le caserme, gli ospedali, gli asili
psichiatrichi, i collegi, le fabbriche, le scuole, ecc.) permette di
mostrare come la gabbia, lo strumento utilizzato per regolare le vite
dei non umani, rappresenti una delle espressioni più riuscite della
biopolitica - che appunto si prefigge di governare gli umani facendo
presa sulle loro caratteristiche animali (sessualità, riproduzione,
salute e integrità fisica, corporeità, istintualità, ecc)- e come
l'analisi del regime carcerario da una prospettiva antispecista possa
dischiudere le potenzialità ancora inespresse della riflessione sulla
questione animale. Pur essendo molteplici le caratteristiche che
accomunano il carcere e la gabbia si pensi, in aggiunta a quelle già
ricordate, al fatto che entrambi sono nonluoghi dal momento che chi vi
entra è un codice che verrà sostituito da un altro."

"Liberazioni" trimestrale di critica antispecista
da  http://liberazioni.org/rivista.html

"...Assumendo la forma della rivista cartacea e periodica Liberazioni
intende quindi continuare a contribuire a questo dibattito in una
direzione e nell’altra. Si tratterà, allora, di formulare nuove proposte
teoriche per l’antispecismo o di identificarne di valide nell’orizzonte
crescente degli Animal Studies, proponendole al lettore italiano tramite
traduzioni e recensioni. D’altro canto, si proseguirà il discorso di
chiarificazione delle strategie che l’azione può e potrà opporre a quel
dominio sulla natura che, mai come oggi, svela il suo abissale fondo di
insensatezza. Parallelamente a tutto questo, si tenterà infine di
instaurare, per quanto possibile, un dialogo con quelle realtà che, pur
ponendosi come antagoniste o critiche verso l’attuale sistema di
dominio, non hanno ancora preso in considerazione, per negligenza
propria o per la scarsa chiarezza delle istanze politiche dell’attuale
movimento antispecista, la cosiddetta “questione animale” con tutte le
sue innumerevoli diramazioni all’interno di quei discorsi impegnati ad
elaborare una visione più benigna dell’umano.
Liberazioni intende così aprire filoni di ricerca originali nell’ambito
delle riflessioni che ruotano attorno al plesso teorico definito con il
termine di “antispecismo”, riflessioni che abbiano lo spessore e il
respiro adeguati all’altezza della posta in gioco, senza l’ansia di una
risposta spicciola e di soluzioni facili. Nel far questo, la rivista non
rinuncerà mai alla volontà di contribuire ad un cambiamento radicale nei
rapporti tra i viventi, evitando di condannarsi agli scacchi di
un’insufficiente capacità di individuare le molteplici realtà e figure
del dominio."
 :: Keine Ergänzungen Ergänze diesen Artikel (.onion)
GNU Free Documentation License 1.2 Sämtlicher Inhalt auf Indymedia Deutschschweiz ist verfügbar unter der Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Germany.
Für sämtlichen Inhalt der jeweiligen Beiträge unter Indymedia Schweiz und Indymedia Deutschschweiz sind nur die jeweiligen AutorInnen verantwortlich!
Indymedia Schweiz läuft mit MIR 1.1
Use GNU!