Startseite | Gemeinsame Startseite | Publizieren! | Feature Archiv | Newswire Archiv | Trasharchiv


Über Indymedia.ch/de
Indymedia-Café
Editorial Policy / Moderationskriterien
Über Sprache sprechen - Sexismus in der Sprache
Wie kann ich auf Indymedia.ch publizieren / Allgemeines zu Medienaktivismus
Kontakt
Wiki
Mailingliste
Medienaktivismus
Gedanken zu Provos & Fakes
Links









 
www.indymedia.org

Projekte
print
radio
satellite tv
video

Afrika
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
kenya
nigeria
south africa

Kanada
london, ontario
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor

Ostasien
burma
jakarta
japan
korea
manila
qc
saint-petersburg

Europa
abruzzo
alacant
andorra
antwerpen
armenia
athens
österreich
barcelona
belarus
belgium
belgrade
bristol
brussels
bulgaria
kalabrien
croatia
cyprus
emilia-romagna
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
deutschland
grenoble
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
liguria
lille
linksunten
lombardia
london
madrid
malta
marseille
nantes
napoli
netherlands
nice
northern england
norway
nottingham
oost-vlaanderen
paris/île-de-france
patras
piemonte
poland
portugal
roma
romania
russia
sardinien
schottland
sverige
switzerland
thorn
toscana
toulouse
ukraine
großbritannien
valencia

Lateinamerika
argentina
bolivia
chiapas
chile
chile sur
brasilien
sucre
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
santiago
tijuana
uruguay
valparaiso
venezuela

Ozeanien
aotearoa
brisbane
burma
darwin
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

Südasien
india
mumbai

Vereinigte Staaten
arizona
arkansas
asheville
atlanta
austin
austin
baltimore
big muddy
binghamton
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
columbus
dc
hawaii
houston
hudson mohawk
kansas city
la
madison
maine
miami
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
saint louis
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa barbara
santa cruz, ca
sarasota
seattle
tampa bay
tennessee
united states
urbana-champaign
vermont
western mass
worcester

Westasien
armenia
beirut
israel
palestine

Themen
biotech

Intern
fbi/legal updates
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
 
 :: Cannoni ad acqua contro manifestanti a Basilea ::
 Themen | WEF 30-01-2005 16:41
AutorIn : mafalda
basilea WEF Davos: 500 dimostrano a Basilea

BASILEA - Circa 400-500 persone si sono riunite oggi pomeriggio a Basilea sulla Barfüsserplatz, a metà strada tra la stazione e il municipio, per una manifestazione non autorizzata contro il Forum economico mondiale (WEF) di Davos. La polizia ha impedito ai dimostranti di lasciare la piazza.

L'avvio della manifestazione, cui partecipano principalmente dei giovani, è avvenuto pacificamente. L'azione è controllata da alcune centinaia di poliziotti, giunti nella città sul Reno anche da altri cantoni, ha detto un portavoce della polizia. Sul posto si trovano anche numerosi furgoni cellulari. Il traffico dei tram è stato interrotto.

Un tentativo dei manifestanti di dirigersi verso una strada adiacente è stato impedito dalle forze dell'ordine. Non vi è stato alcun contatto tra promotori della manifestazione e polizia, ha precisato il portavoce. Le forze dell'ordine impediranno qualsiasi tentativo di passaggio verso il centro cittadino. Hanno fatto sapere oralmente di tollerare un corteo diretto verso la stazione su un itinerario preciso. I manifestanti potranno pure rimanere sulla Barfüsserplatz.
basilea
basilea
DAVOS - La 25esima edizione del Forum economico mondiale (WEF) verrà ricordata per l'assenza quasi totale di scontri tra forze dell'ordine e altermondialisti. Anche le violazioni dello spazio aereo attorno a Davos sono state inferiori rispetto agli anni scorsi, mentre alla frontiere non si registrano respingimenti. A parte Basilea, le manifestazioni contro il WEF si sono svolte in un clima pacifico e dimesso: a Davos non più di cento persone hanno sfilato in buon ordine. Raggiunto dall'ats, il portavoce del corpo delle guardie di confine Benno Sigg si è detto sorpreso da come le cose si sono svolte quest'anno. Nessuno è stato respinto alle frontiere, ha aggiunto. Pullman - specie provenienti dalla Germania - carichi di contestatari della globalizzazione non ne sono stati visti. Nessun fermo è stato fatto sui treni provenienti dall'estero. Tale situazione si deve secondo Sigg al fatto che all'estero non è stata fatta alcuna mobilitazione.
 :: Keine Ergänzungen Ergänze diesen Artikel
GNU Free Documentation License 1.2 Sämtlicher Inhalt auf Indymedia Deutschschweiz ist verfügbar unter der Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Germany.
Für sämtlichen Inhalt der jeweiligen Beiträge unter Indymedia Schweiz und Indymedia Deutschschweiz sind nur die jeweiligen AutorInnen verantwortlich!
Indymedia Schweiz läuft mit MIR 1.1
Use GNU!